Ufficio Protocollo - Servizi Sociali

L’Ufficio Protocollo si occupa dell’attività amministrativa trasversale ai vari Ufficio del Settore. Servizi Sociali si occupa della promozione e sviluppo della partecipazione, della progettazione e gestione delle strutture di risposta ai bisogni.

Competenze

L'ufficio Protocollo si occupa di: 

- registrazione e smistamento della posta in entrata;

- registrazione e spedizione della corrispondenza comunale;

 - archiviazione degli atti comunali;

- raccolta delle Gazzette Ufficiali e dei Bollettini Ufficiali Regionali;

 - raccolta e gestione delle Denuncie di Infortunio;

 

L'Ufficio Servizi Sociali realizza interventi e servizi di promozione e sostegno alle persone e alle famiglie residenti nel Comune in condizioni di disagio per reddito, difficoltà sociali, autonomia personale. Questi interventi hanno l’obiettivo di aiutare persone e famiglie economicamente e socialmente più deboli, a superare fasi critiche della propria vita stimolandone l’autonomia e l’autosufficenza onde evitare il cronicizzarsi di situazioni di dipendenza assistenziale e di marginalità.

La realizzazione di questi obiettivi avviene attraverso:

- interventi di promozione e sostegno a persone e famiglie in difficoltà per reddito, condizione sociale e autonomia personale (Sostegno economico);

 

- interventi per il sostegno di persone in grave indigenza ed emergenza (pasto solidale e posto letto in emergenza); 

- interventi di sostegno all’inserimento lavorativo;

- interventi e servizi per l’integrazione.

L' assistente Sociale territoriale, determina l’attivazione di impegni e risorse che configurino la possibilità di superare situazioni di temporanea non autosufficienza. Per quanto riguarda il sostegno all'inserimento lavorativo, l’Assistente Sociale, con le persone con problematiche sociali o socio-sanitarie, al fine di rimuovere le cause che hanno loro impedito di reperire, attraverso i canali ordinari, una occupazione adeguata alle loro capacità ed esigenze familiari, può proporre anche un percorso di mediazione al lavoro (apprendimento-aggiornamento a sostegno delle competenze professionali) predisponendo tirocini presso aziende o cooperative sociali prevedendo anche l’eventuale sostegno di personale qualificato e formato per la mediazione al lavoro.

Tipologia di organizzazione

Ufficio

Orari di apertura

Lunedì e Mercoledì dalle ore 10:00 alle ore 12:30 e dalle ore 15:30 alle ore 17:30
Martedì e Giovedì dalle ore 10:00 alle ore 12:30 
Venerdì dalle ore 10:30 alle ore 13:30
Sabato dalle ore 9:00 alle ore 11:00 (primo e terzo sabato del mese)

Persone

Sede principale

Municipio di Campofilone

Corso Guglielmo Marconi 17, Fermo, Marche, 63828, Italia

Telefono: 0734932775
Email: campofilone@ucvaldaso.it
PEC: campofilone@pec.ucvaldaso.it
Municipio di Campofilone

Contatti

  • Telefono: 0734932775
  • Telefono: 0734932951
  • Telefono: 0734937176
  • Email: campofilone@ucvaldaso.it
  • PEC: campofilone@pec.ucvaldaso.it

Ulteriori informazioni

L'ufficio Protocollo si occupa di: 

- registrazione e smistamento della posta in entrata;

- registrazione e spedizione della corrispondenza comunale;

- archiviazione degli atti comunali;

- raccolta delle Gazzette Ufficiali e dei Bollettini Ufficiali Regionali;

 - raccolta e Gestione delle Denuncie di Infortunio;

 

L'Ufficio Servizi Sociali realizza interventi e servizi di promozione e sostegno alle persone e alle famiglie residenti nel Comune in condizioni di disagio per reddito, difficoltà sociali, autonomia personale. Questi interventi hanno l’obiettivo di aiutare persone e famiglie economicamente e socialmente più deboli, a superare fasi 

critiche della propria vita stimolandone l’autonomia e l’autosufficenza onde evitare il cronicizzarsi di situazioni di dipendenza assistenziale e di marginalità.

La realizzazione di questi obiettivi avviene attraverso:

- interventi di promozione e sostegno a persone e famiglie in difficoltà per reddito, condizione sociale e autonomia personale (Sostegno economico);

- interventi per il sostegno di persone in grave indigenza ed emergenza (pasto solidale e posto letto in emergenza); 

- interventi di sostegno all’inserimento lavorativo;

- interventi e servizi per l’integrazione.

 

L' assistente Sociale territoriale, determina l’attivazione di impegni e risorse che configurino la possibilità di superare situazioni di temporanea non autosufficienza. Per quanto riguarda il sostegno all'inserimento lavorativo, l’Assistente Sociale, con le persone con problematiche sociali o socio-sanitarie, al fine di rimuovere le cause che hanno loro impedito di reperire, attraverso i canali ordinari, una occupazione adeguata alle loro capacità ed esigenze familiari, può proporre anche un percorso di mediazione al lavoro (apprendimento-aggiornamento a sostegno delle competenze professionali) predisponendo tirocini presso aziende o cooperative sociali prevedendo anche l’eventuale sostegno di personale qualificato e formato per la mediazione al lavoro.

Pagina aggiornata il 19/08/2023